BpVi, “Futuro 150” lancia patto di sindacato

L’associazione dei soci di Banca Popolare di Vicenza “Futuro 150” procederà al patto di sindacato. Con l’operazione l’associazione conterà dunque come un unico socio. «Costruiremo un patto di sindacato, della durata di tre anni, con il vincolo di voto – conferma sul Giornale di Vicenza il presidente Silvio Fortuna -. Scriveremo il patto rispettando tutte le norme, con una sorta di statuto standard e seguendo tutte le procedure, e lo proporremo all’assemblea anche coi costi che ha. È un’operazione importante, da lì in poi non si scherza più. Lo faremo entro il mese».

Nel patto di sindacato saranno coinvolti circa 400 soci per circa il 5% del capitale: «è l’unica via per tenere ancorata questa banca al territorio. Più siamo, più soci entreranno con noi nel patto, più contiamo: non possiamo perdere una banca che ha 150 anni di rapporti con le aziende e le famiglie vicentine e che serve per lo sviluppo», conclude Fortuna.