Padova, la movida è spritz e street food

La movida padovana sta al passo con i tempi sempre più veloci che ci vengono imposti da questa società digitale ed internauta. Un buon spritz accompagnato dallo street food: questi sono i nuovi elementi che arrichiscono il centro storico patavino. Cenare a casa seduti a tavola con la famiglia? Non più. Questa nuova moda, spinta dalla nascita di diversi locali nelle piazze e nella zona ghetto, si sta espandendo a Padova a colpi di panzerotti, würstel e tartine vegane. Un format ideale per i giovani che non vogliono cenare in impegnativi (anche economicamente) ristoranti ma preferiscono qualcosa di più dinamico, social e veloce.

Studenti universitari ma anche professionisti appena usciti dagli uffici: nei tavoli dei bar di piazza dei Signori, piazza dei Frutti, piazza delle Erbe, il ghetto, e via Daniele Manin molto spesso è difficile trovare posto, spiega il Mattino. I locali più gettonati al momento sono il “100 Montaditos” di via Breda o il “Capatoast” di via Manin. Oppure “Idem con patate”, sempre in via Manin, oppure “Prette Panzerotti” in via Dante. E ancora “Ham Holy Burger” di piazza dei Signori, “Ombra della piazza” di via Pietro D’Abano o al nuovo “G Italian Street Food” all’angolo tra via Verdi e via Dante.

Tags: ,