Padova, Usl 16: “reparto” anti-corruzione

L’Usl 16 di Padova ha dedicato un reparto all’Anti-corruzione e alla Trasparenza. Si tratta dell’unica azienda sanitaria veneta con un’unità operativa semplice dedicata a prevenire il malaffare ed è guidata da un dirigente laureato in Giurisprudenza. La sanità, del resto, è quel settore recentemente definito «terreno di scorribanda di delinquenti» da Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità nazionale Anticorruzione. Seppure il Veneto non sembra interessato da questi fenomeni, almeno nel campo della sanità, gli ultimi rapporti dell’Usl definivano la provincia padovana come «interessata dalla presenza di elementi riconducibili alle organizzazioni criminali di tipo mafioso».

Meglio prevenire, dunque, che curare: «all’Usl 16 l’Anticorruzione significherà soprattutto puntare sulla qualità dell’amministrazione, sulla correttezza dei comportamenti, e anche sulla chiarezza dell’uso dell’italiano nei documenti», riferisce a Il Mattino Daniela Carraro, direttore amministrativo dell’Usl 16. «Non si tratterà – prosegue – di un ’attività che punta a riconoscere atti delinquenziali, per questo ci sono gli investigatori, ma soprattutto a evitarli, a togliere ai comportamenti scorretti qualsiasi tipo di terreno fertile sottostante».

Fonte foto: maps.google.it

Tags: ,