Santorso (Vi), fretta di nascere: papà diventa “ostetrico”

Marco aveva veramente molta fretta di nascere. Così tanta fretta da non lasciare nemmeno il tempo al papà di portare la mamma in ospedale. E’ nato a casa sua ed ha costretto il papà ad improvvisarsi ostetrico con risultati ottimi: Marco sta benissimo, pesa 3,4 chili ed è lungo 49 centimetri. Ha sorpreso tutti perché, secondo i calcoli dei medici, doveva nascere tra 15 giorni. Ma avrà pensato: «che ne sanno loro, io faccio quello che voglio!». E così nel cuore della notte sono iniziate le contrazioni e il piccolo è venuto alla luce in 40 minuti come racconta il padre al Giornale di Vicenza: «non c’è stata neanche la possibilità di correre all’ospedale perché quando ci siamo spostati nel soggiorno di casa la testa del bimbo cominciava a spuntare. Abbiamo comunque avvisato il Suem, ma nel momento in cui ho capito che sarebbe nato lì, sotto i miei occhi, ho fatto tutto il possibile per aiutare la mia compagna. Appena sono riuscito a prenderlo in mano, l’ho consegnato a lei. Qualche minuto dopo è arrivata l’ambulanza». Marco ora è all’ospedale di Santorso ma sarà dimesso a breve e potrà tornare a casa dove ad attenderlo c’è la sorellina Angela di due anni e mezzo.