Pfas, Acque Veronesi e Legambiente: «noi parti lese»

Legambiente Verona e Acque Veronesi si sono costituite parti lese nell’inchiesta Pfas aperta da qualche giorno a Verona. Dietro questa comune azione legale si prefigura secondo il Corriere del Veneto un’intesa ad ampio raggio: i rispettivi avvocati Luca Tirapelle e Vittore D’Acquarone, infatti, si incontreranno nei prossimi giorni per valutare una «strategia condivisa».

Legambiente e Acque Veronesi potranno così costituirsi parte civile qualora venisse iscritta una qualsiasi persona giuridica nel registro degli indagati da parte del pm Francesco Rombaldoni. La ditta scaligera, in particolare, vorrebbe ottenere un risarcimento con cui rifarsi dei pesanti investimenti adottati per contrastare la presenza di Pfas nei suoi acquedotti.

Tags: ,