Tosi dice sì al referendum Renzi

Flavio Tosi conferma: ad ottobre Fare! voterà sì. Il sindaco di Verona ha parlato ieri in conferenza stampa a Montecitorio assieme ai suoi deputati: «all’Italia – ha detto nel discorso ripreso oggi dal Corriere del Veneto – servono grandi riforme, e per fare le grandi riforme serve la governabilità. Non si tratta di essere con Renzi o contro, ma di volere o meno che il Paese diventi più stabile e che esca dal pantano». Del resto Fare! si era espresso a favore anche in aula, sostenendo la riforma Boschi e impegnandosi «per rendere questa riforma un po’ meno centralista e più federalista», ricorda Tosi. «Non sarà certamente la miglior riforma possibile, ma in ottobre l’alternativa sarà provare a modernizzare lo Stato o mantenere lo stallo attuale, che è la peggior cosa».

Le dichiarazioni di Tosi sono state accolte dall’opposizione di centrodestra come un chiaro spostamento politico: «Tosi e i parlamentari di Fare sanciscono così il loro passaggio ufficiale nell’area renziana – ha commentato Ciro Maschio, leader veronese di Fratelli d’Italia – A questo punto rivolgiamo un appello a tutti i consiglieri comunali tosiani che si considerano di centrodestra a prendere posizione ufficiale e a dire da che parte stanno. Se vogliono morire renziani e rendersi complici di questa riforma fatta male e con forzature antidemocratiche da un presidente del consiglio nemmeno eletto dai cittadini, o se vogliono stare nel centrodestra per costruire un’alternativa a Renzi per restituire la sovranità al popolo italiano».