Cosa pensano le donne quando guardano il calcio

A tutte le povere sfortunate costrette a guardare la partite degli Europei perchè non riescono ad organizzare una seduta di manicure o l’incontro con l’amante (anche lui impegnato a guardare la partita)

Gli Europei di calcio stanno entrando nel vivo della manifestazione. Tutti i maschi italici si organizzano per guardare in gruppo le partite, mentre noi donne siamo costrette a seguire a malincuore i vari incontri o semplicemente a prenotare l’estetista per la ceretta all’inguine proprio in quei giorni in cui gioca l’Italia.

Per le povere sfortunate che non riescono ad organizzare la seduta di manicure o l’incontro con l’amante, visto che pure lui è impegnato con gli amici a fare il tifo, a bere birra e a dire parolacce, non rimane altro che guardare la partita. Ma quali sono le cose che una donna pensa e chiede in quegli infiniti 90 minuti?

1- PERCHE’ ABBIAMO LA MAGLIA BIANCA SE CI CHIAMIAMO AZZURRI. Io credo sia una questione di trend, dopo anni di azzurro, si è deciso di alternare le partite con la maglia bianca. Ma non ne sono sicura, secondo me, Anna Dello Russo ha deciso che ora va il bianco e bianco sia, con la regina del Fashion non si discute.

2- DOVE DOBBIAMO SEGNARE. Alla donna solitamente bastano poche informazioni per poter stare serena per tutta la partita, avendo semplicemente la certezza di capire da che parte devono correre i nostri calciatori e dove devono infilare la palla.

3- NON HO CAPITO COSA SIA IL FUORIGIOCO. Nonostante anni e anni di ripetizioni, alla donna il fuorigioco non entra in testa. E’ qualcosa di talmente incomprensibile che non capiremo mai, come non capiremo mai perché non abbiamo ancora ricevuto una Birkin per Natale.

4- QUANTO SONO FIGHI I GIOCATORI, DEVO RIUSCIRE A FARMENE UNO. Ovviamente voi uomini non potete lamentarvi se poi partono commenti del genere, ci mettete di fronte a 22 ragazzi bellissimi, atletici, abbronzati, mentre voi con la vostra pancetta, pallidi e stempiati ci costringete a guardarli. Ve la state cercando.

5- MA QUANDO FINISCE. Le partite durano un’infinità, sono 90 minuti e qualche volta di più, ma sembrano interminabili. Sono 90 minuti di agonia, tra il divano, il bagno, uno sguardo a Facebook sul telefono e un altro ad Instagram. Non pensate minimamente di uscire di casa durante la partita, tanto troverete solo il deserto. Non provate ad ordinare un take away, tanto non arriverà mai. Vivete quei 90 minuiti come fossimo in tempo di guerra, con sufficienti provviste alimentari in frigo e una notevole dose di pazienza.

Tags: