Palladio Group, arrivano gli smart inks

Palladio Group ha presentato all’ambasciata italiana di Dublino gli “smart inks”. Si tratta di «inchiostri in grado di rendere comunicativo un packaging – scrive l’azienda in una nota – che sarà così in grado di dialogare con smart device». Palladio Group è una delle società leader nel settore del packaging, specializzata nei settori cosmetico e farmaceutico. Nell’ambito del workshop “PhutureMed – Smart inks for smart pharma”, i partecipanti hanno potuto «sfruttare le opportunità offerte in questo campo dalla nanotecnologia – spiega Gabriele Iannizzotto, corporate marketing innovation manager di Palladio Group -. E’ stato illustrato il ruolo che gli smart inks possono avere nell’industria farmaceutica e non solo; come questi possono migliorare la qualità dei servizi nell’healthcare, l’aderenza della somministrazione dei farmaci alla terapia prescritta e, in definitiva, migliorare il benessere delle persone che necessitano di cure o terapie».

«PhutureMed è un progetto nato con l’obiettivo di creare soluzioni innovative per il packaging per i medicinali del futuro – afferma l’amministratore delegato di Palladio Group Mauro Marchi -. Si tratta di un vero e proprio sistema di packaging intelligente creato per aiutare il paziente a monitorare la terapia».Questo prestigioso appuntamento di livello internazionale è stato proposto da Palladio Grouop in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Irlanda, l’Istituto Italiano di Tecnologia, il Trinity College Dublino, Antares Vision, E Ink e gli istituti di ricerca NEST – National Enterprise for nanoScience and nanoTechnology (Scuola Normale Superiore) e CRANN – Centre for Research on Adaptive Nanostructures and Nanodevices (Trinity College Dublin).

Tags: ,

Leggi anche questo