Biblioteca “La Vigna”, appello ad istituzioni e privati

La Biblioteca Internazionale “La Vigna” presenta il suo rinnovato Consiglio di Amministrazione, composto da Mario Bagnara presidente, Giustino Mezzalira vicepresidente, Michael Pulvini consigliere, designati rispettivamente dal Comune, dall’Accademia Olimpica e dalla Provincia di Vicenza, e dai nuovi consiglieri Luca Milani, proposto dalla Regione del Veneto, ed Elena Appiani, eletta dall’Assemblea dei soci all’unanimità come quinto consigliere nel posto vacante, lasciato dalla Camera di Commercio di Vicenza, socio in fase di recesso. Confermato anche il Collegio dei revisori dei conti, formato da: Michele Zaccaria presidente, Gianfranco Padoan e Alberto Matteazzi revisori effettivi. E’ presente anche una rappresentanza del Consiglio Scientifico: il presidente Giovanni Luigi Fontana (Un. di Padova), Alfredo Pelle (giornalista e storico della gastronomia), Attilio Carta (esperto di biblioteconomia), Edoardo Demo (storico economico dell’Un. di Verona). Completano il Consiglio Scientifico: Luigi Bavaresco (Un. Cattolica del Sacro Cuore), Stefania Balzan (Un. di Padova), Gianni Borin (enologo), Raffaele Cavalli (Un. di Padova), Danilo Gasparini (Un. di Padova), Paola Lanaro (Un. Cà Foscari), Elisabetta Novello (Un. di Padova), Paolo Scarpi (Un. di Padova), Diego Tomasi (direttore CRA-VIT).

“La Vigna” vuole continuare la missione delineata dal benemerito fondatore Demetrio Zaccaria nonostante i ridotti apporti degli enti e ringrazia tutti coloro che hanno voluto aiutare e contribuire. Ma, mentre alcune Associazioni di categoria hanno confermato e anticipato il loro contributo, all’appello non hanno risposto associazioni di categoria e imprenditori del settore agronomico ed enogastronomico. Permangono quindi le preoccupazioni finanziarie denunciate, determinate dalla riduzione dei contributi dei soci (escluso il Comune), dalla diminuzione della redditività del fondo di dotazione lasciato in eredità da Demetrio Zaccaria (attualmente rappresenta il 60 % del bilancio annuale) e dal venir meno di tradizionali contributi bancari, ma su questo fronte a breve saranno presentate nuove relazioni e strategie. “La Vigna” rinnova l’appello non solo alle istituzioni pubbliche ma anche, e soprattutto, ai privati, persone fisiche, singoli imprenditori, consorzi, associazioni di categoria.

Si informa che è operativo il nuovo sito della Biblioteca e che l’attività editoriale del bollettino trimestrale online continua. Ci saranno anche molte collaborazioni come il progetto di ricerca con Convivio Italia e D’Orica di Giampietro Zonta che si propone di analizzare e sviluppare diversi temi intorno al soggetto “seta”. E’ in corso di donazione l’archivio storico della Ditta Laverda, storica azienda breganzese di macchine agricole. Altre collaborazioni saranno quella con l’Agenzia veneta per l’innovazione nel settore primario per un progetto sulle diverse razze, varietà e accessioni di interesse agrario e quella con Ente vicentini nel mondo con la presentazione del volume “Nel solco degli emigranti. I vitigni italiani alla conquista del mondo” a cura di Flavia Cristaldi e Delfina Licata. Si segnala inoltre la mostra Abracadabra dell’artista Margherita Michelazzo, l’adesione al Festival dell’agricoltura di Bressanvido e varie collaborazioni con alcune scuole vicentine inserite nel POFT (Piano offerta formativa territoriale. La Vigna ha già deliberato l’adesione alla rete interculturale che, proposta dal vicesindaco Jacopo Bulgarini d’Elci, riunirà i principali istituti culturali vicentini. Infine un’altra novità è la prossima pubblicazione di un bando per il restauro e la valorizzazione delle barchesse, predisposto dal Comune proprietario d’intesa con la Biblioteca, nel rispetto delle volontà testamentarie del donatore Demetrio Zaccaria.

Tags: ,

Leggi anche questo