Bassano incubo dei turisti, segnaletica assente

A Bassano la segnaletica è confusa o addirittura assente, come spiega il Giornale di Vicenza. Sono queste le accuse della capogruppo di Lega Nord, Tamara Bizzotto, che nel pieno della stagione turistica punta il dito contro l’amministrazione comunale: «nel 2014 prometteva una rivoluzione nella cartellonistica. L’assessore di riferimento, Giovanna Ciccotti, rilevava la confusione che si era creata negli anni a causa dell’assenza di un disegno organico. In base a queste dichiarazioni, attendevamo dei cambiamenti radicali. In due anni abbondanti non li abbiamo visti col risultato che se non sei bassanese, non ti orienti. Qualcuno pensa di intervenire, meglio se entro la fine dell’estate?».

«La Regione aveva finanziato la rivitalizzazione del centro storico con 200 mila euro. Perché una parte non è stata utilizzata per installare nuove indicazioni?». Al momento i turisti si arrangiano come possono. Comitive spaesate vagano tra le vie sperando in un po’ di fortuna, altri chiedono indicazioni ai titolari degli esercizi pubblici. «A me è capitato pochi giorni fa di incrociare in centro una coppia di turisti stranieri che cercava di raggiungere il Ponte senza successo. Non erano lontani, ma in assenza di cartelli non sapevano che pesci pigliare», spiega Bizzotto. «Capisco le priorità e le questioni legate al patto di stabilità – conclude il capogruppo della Lega -, ma ogni volta che cerchiamo di introdurre delle novità, l’Amministrazione ci chiude le porte in faccia. Sui cartelli turistici ci è stato detto che un progetto c’è, ma in commissione turismo nessuno ne ha parlato. Non vorrei che, dopo aver impiegato due anni per sentirmi dire che non ci sono soldi per dei cartelli nuovi, fosse ora necessario aspettare un’altra amministrazione comunale».

Tags: ,