Vision Lab Apps: la start up che porta i Google glass a Vicenza

A Torri di Quartesolo (Vi) c’è un pezzo di America. La start up Vision Lab Apps, dieci dipendenti provenienti dai percorsi di studio e professionali i più diversi, ha una sede – per ora solo virtuale – pure a New York, tramite la quale, informa il Giornale di Vicenza, è riuscita ad entrare nel “Google Glass Explorer Program”, l’esclusivo progetto di Google che consente alle aziende di lavorare con gli smart glass di Mountain View.

E se per il momento si arrabattano costruendo siti web e app, offrendo consulenza, formazione, social media marketing, ecommerce, prevenzione di attacchi informatici e messa in sicurezza del know how delle aziende, il sogno rimane quello di «un nostro smart glass», come ammette il titolare Guido Nardo (foto; l’ultimo a destra).

Diversi anche i progetti in cantiere indirizzati verso il settore sanitario e manifatturiero. A Torri si cerca di capire infatti come i Goggle glass possano essere d’aiuto in sala operatoria o come, anche grazie ad altre tecnologie indossabili, si possa operare su macchinari da remoto. In quest’ultimo caso hanno già pronto un prototipo. C’è da credere che ne sentiremo parlare.

Tags: ,