Circolo Pd Vicenza3 vs Renzi: «ricatto per vincere referendum»

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di Lucio Zaltron, segretario del circolo Pd Vicenza3 su alcune dichiarazioni del premier Matteo Renzi riguardo al referendum costituzionale.

Sono il segretario del circolo PD Vicenza3 e quindi, quasi per definizione, filogovernativo. Giorni fa mi ha colpito il titolo di un articolo de La Repubblica del 9 agosto 2016 che riferiva, virgolettata, una frase del premier Renzi: «Se vince il Sì al referendum, 500 milioni per i poveri». Ho riletto, perché non ci credevo. Quel tremendo “Se” che condizionava un provvedimento contro la povertà all’esito (per lui) favorevole di una decisione costituzionale mi ha fatto rabbrividire. Mi spiace dirlo, ma si tratta di un vero e proprio ricatto: non politico, ricatto e basta. Non una delle tante promesse elettorali che tutti i partiti sono “costretti” a fare, se non altro per trovare un titolo sui giornali o una ventina di secondi in Tv. Mi sono perfino venuti in mente modalità da “cosa nostra” e non da “bene comune”. Esagerato? Forse sì. Renzi ha la parola facile e, a chi parla tanto, qualche castroneria scappa inevitabilmente. Solo una disattenzione? Spero di sì.

Lucio Zaltron