Vicenza, intitolare il Giardino Salvi a Parise?

Nei giorni scorsi uno dei membri della commissione comunale toponomastica di Vicenza, Luciano Parolin, ha proposto l’intitolazione del Giardino Salvi a Goffredo Parise, letterato che fu esponente di spicco della cultura vicentina. Ne dà notizia il Giornale di Vicenza di ieri, secondo cui l’organo consultivo si sarebbe però spaccato sulla proposta di intitolazione del parco, nonostante tutti siano d’accordo nel constatare che l’assenza di una via o una pizza intitolate al letterato si faccia sentire.

«Mi sembra sia il momento giusto: il 31 agosto ricorre il trentesimo anniversario della scomparsa di Parise – sostiene Luciano Parolin – propongo quindi di intitolare il Giardino già Valmarana come “Giardino comunale Goffredo Parise” e di collocare, poi, un busto dello scrittore al suo interno. Ho consultato alcuni documenti, scoprendo che all’area verde non è mai stato dato il toponimo “Salvi”; si chiama così dal nome dell’ultimo proprietario».

«Io sono del parere che i nomi storici non si possano cambiare – dice invece Giovanna Dalla Pozza Peruffo, altro membro della commissione – personalmente non condivido assolutamente la proposta, quello è il Giardino Valmarana Salvi. Sono contraria sia come commissario che come presidente di Italia Nostra, in quanto l’associazione difende la cultura storica della città».

«Parise merita un’intitolazione, ma in centro storico, in questo momento, non c’è posto – è il parere di Dalla Pozza Peruffo – c’era stata una prima proposta, che io ho bocciato subito: quella di dedicare allo scrittore una piazzetta a Borgo Berga. Credo che Parise si sarebbe rivoltato nella tomba. Si voleva poi intitolargli il teatro comunale, ma ormai siamo abituati a chiamarlo Teatro nuovo e poi Parise non è stato uno scrittore teatrale». A sostenere l’esigenza di dedicare qualcosa in città allo scrittore è il presidente della commissione comunale e vicesindaco Jacopo Bulgarini d’Elci, che definisce Parise «il grande assente dalla toponomastica vicentina».

Tags: ,