La Destro: «Padova è ferma da 6 anni»

«Padova oggi è totalmente ferma, deve tornare a essere la capitale del Veneto. Su questo serve l’impegno di tutti». A lanciare l’appello sul Mattino è l’ex sindaco di Padova Giustina Destro. Che nonostante l’abbandono della politica “attiva” dopo il fallimento del progetto dell’ex premier Mario Monti, in cui aveva creduto, non ha mai smesso di interessarsi al destino della propria città. Che al momento non le sembra roseo. «Negli ultimi 6 anni non mi pare che la città sia stata in grado di ripensarsi e riposizionarsi – spiega la Destro – oggi dobbiamo progettare alla Padova dei prossimi 20 anni, perché è tutto talmente accelerato che bisogna stringere i tempi. Ma a rimettere in moto un sistema non può essere una sola persona».

La risorsa maggiore per Padova resta, secondo l’ex sindaco, l’Università: «Alla guida c’è il rettore Rizzuto, un grande scienziato e un’eccellenza internazionale. È una grande occasione per la città». Spende buone parole anche nei confronti della Camera di Commercio di Fernando Zilio, che «ha avuto una grande idea. La stessa lungimiranza di Mario Volpato, quando fu ripensato il ruolo della zona industriale con la creazione dell’interporto e del Cerved. Certo i tempi sono cambiati – conclude l’ex sindaco – le esigenze sono diverse ma la città è totalmente ferma».

Tags: ,