Catania, agguato ad egiziani: un aggressore è vicentino

Il pestaggio è avvenuto sabato a San Cono, in provincia di Catania. Tre ragazzi sono accusati di aver organizzato una spedizione punitiva con tanto di mazze da baseball nei confronti di un gruppo di giovani egiziani, ospiti nel centro di prima accoglienza per minori di San Michele di Ganzaria. Come rivela il Corriere, uno dei tre aggressori è cresciuto a Vicenza: si tratta del 18enne Antonino Spitale. Si è trasferito in Sicilia 4 anni fa per seguire il padri, tecnico scolastico. Ora, insieme agli altri due, Davide e Giacomo Severo, si trova in carcere con l’accusa di tentato omicidio. 

Nella loro versione, i tre hanno sostenuto che sarebbero stati i giovani stranieri ad aggredirli con le mazze e che loro gliele avrebbero tolte e solo dopo avrebbero reagito. Il video girato dalle vittime, però, sembrerebbe non supportare questa tesi. Uno dei quattro minorenni egiziani, un sedicenne, è finito in prognosi riservata con lesioni craniche gravi.

Tags: ,