Veneto, emergenza casa: boom sfratti durante la crisi

Cresce l’emergenza abitativa nel veneto post-crisi: secondo quanto si legge sul Mattino, nel rapporto del Sistema statistico regionale del Veneto lo si capisce chiaramente. Crescono infatti il numero degli sfratti e quello delle domande nelle graduatorie dell’edilizia residenziale pubblica. E si parla delle domande ammesse, cioè quelle che soddisfano i “requisiti minimi” per poter chiedere l’alloggio pubblico. Segnale, quindi, di una crescita della fascia sociale delle famiglie chi incontrano difficoltà nel trovare casa, soprattutto in città.

Nel 2014 gli sfratti sono stati uno su 415 famiglie, nel 2005 era uno ogni 611: il record negativo spetta alla provincia di Vicenza, che due anni fa ha registrato uno fratto ogni 300 famiglie. Le graduatorie per l’edilizia pubblica, invece, contano 5,1 domande ogni mille famiglie nella città di Verona, 17,5 a Vicenza e addirittura 21,5 a Venezia. Di queste domande, pochissime ottengono poi l’assegnazione dell’alloggio: ne sono assegnati 2 ogni 100 domande ammesse a Padova, 5 su 100 a Vicenza e 6 su 100 a Verona.

(Ph. da globalproject.info)

Tags: