Piazza San Marco, anarchia serale

«Sono svelti, furbi». Li descrive così, i venditori abusivi di Piazza San Marco, il commissario responsabile della polizia municipale nella zona. «Stanno a debita distanza – racconta al Mattino – circa una trentina di metri. Ci prendono in giro, fanno il sorrisetto, poi scappano via». E’ la piaga degli abusivi che dopo le otto di sera, quando la piazza veneziana resta sguarnita dai Guardians (il servizio di sicurezza privata pagato dall’associazione Piazza San Marco e da Costa Crociere), invadono la piazza per vendere ai turisti.

Che, nel frattempo, si “accampano” nella Piazzetta dei Leoncini e sui gradini delle Procuratorie, dove mangiano e bevono (cosa che sarebbe vietata). «Quest’anno vediamo tanta maleducazione – dicono i direttori dei caffè storici di Piazza San Marco – chiediamo più Guardians, più bagni, più panchine e la certezza della sanzione immediata».

Tags: ,