Parlamentari veneti, redditi 2015: Brunetta il più ricco

I redditi 2015 dei parlamentari sono pubblici. Il Mattino ha sbirciato tra quelli veneti, scoprendo in Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera, il più ricco con oltre 212 mila euro dichiarati. Lo segue il sottosegretario all’Economia Pierpaolo Baretta: anche lui veneziano, dichiara 163 mila euro. Poco dietro l’ex ministro dell’Agricoltura del governo Monti, Mario Catania, con poco più di 156 mila euro. E via così alla Camera, fino al deputato Pd Vincenzo D’Arienzo, che dichiara 89 mila euro.

Al Senato il paperone è Felice Casson, ex candidato sindaco a Venezia, senatore Pd attualmente in campagna per il No al referendum costituzionale, che con 134 mila euro e rotti stacca di pochissimo Antonio De Poli, Scelta Civica, il quale dichiara 133 mila euro. Sul terzo gradino del podio, Laura Puppato con 125 mila euro, mentre chiude il gruppo Mario Dalla Tor, Area Popolare, dichiarando 89 mila euro.

Una nota a parte la merita Dino Secco, deputato forzista che ha sostituito ad aprile Giancarlo Galan. Il suo reddito imponibile è di soli 39 mila euro, ma va tenuto conto la proprietà al 50% di un’abitazione, un negozio, un laboratorio e un terreno edificabile a Galliera Veneta (Pd), nonché di alcuni terreni montani a Solagna (Vi) dove risiede.