Venetwork e il Nordest 4.0

La fabbrica 4.0 rivoluziona il concetto di gestione aziendale: secondo il Sole 24 Ore non si tratta solo di digitalizzazione dei processi produttivi, ma soprattutto di innovazione in termini di governance. Un nuovo modello basato su cooperazione e condivisione della conoscenza, con brevi catene di comando, che attecchisce nel Nordest dove la concentrazione di piccole e medie imprese è elevata.

«Con Industria 4.0 subiremo un processo evolutivo molto rapido – spiega il presidente della Piccola industria di Confindustria Alberto Baban– il cambiamento dei modelli di business è un obbligo dettato dalla tecnologia; il 4.0 è talmente pervasivo che impone un modello molto più esteso, quindi organizzato e disciplinato, rispetto al verticalismo che siamo abituati a vedere, con l’imprenditore uomo solo al comando». Baban, che è il responsabile di Venetwork (la rete di imprenditori che ha rilanciato già nove aziende), avverte: «il rinnovamento della governance non deve fermarsi solo ai rapporti sindacali o al welfare».

E le associazioni di categoria mostrano di essere sensibili al tema. «È più grande un’impresa di 30 ingegneri che fanno progettazione, studiano sistemi organizzativi, lavorano in modo contemporaneo e connesso al mondo – ha detto il presidente di Confindustria Padova Massimo Finco – piuttosto che un’impresa di 300 metalmeccanici che saldano e piegano per conto terzi».