Gara aghi in chat, punito primario che aveva denunciato

Il primario del Pronto soccorso di Vicenza, il dottore Vicenzo Maria Riboni, è stato sospeso per dieci giorni nell’ambito della vicenda della presunta “gara degli aghi”. Stando a quanto riporta il Corriere del Veneto, il servizio Affari legali dell’Usl 6 ha accolto la versione del Nursind, il sindacato degli infermieri, il quale sosteneva che in primis la famosa “gara” non si fosse mai svolta e che il primario avesse falsificato il verbale dell’incontro con il personale.

L’interessato ha già presentato ricorso in Procura tramite l’avvocato Federica Coghetto. Esulta invece il Nursind: «la sanzione conferma la nostra tesi, la gara non è mai avvenuta», afferma il segretario nazionale Andrea Bottega. «I fatti si basavano su dichiarazioni false» prosegue Bottega, «da chi le ha fatte, non siamo disponibili ad accettare lezioni di morale. E poi c’è la politica: erano intervenuti il governatore Luca Zaia, Jacopo Berti dei 5 Stelle, i deputati del Pd Daniela Sbrollini e Federico Ginato, il sindaco Achille Variati. Avevano chiesto si andasse a fondo in questa vicenda: ecco, ci siamo arrivati e il fatto non è mai avvenuto, è stato montato ad arte».

Tags: ,