Bo studia Jihad radicale: lo chiede il governo

Il premier Matteo Renzi ha ufficialmente chiesto al Bo di analizzare il fenomeno del radicalismo jihadista chiamando nella commissione che si è insediata a Palazzo Chigi due docenti dell’università di Padova: il prorettore Renzo Guolo, editorialista del mattino di Padova e docente di sociologia dei processi culturali, e l’islamista Stefano Allievi, che al Bo insegna “Pluralismo sociale e conflitti culturali”. Come spiega il Mattino, il loro compito sarà quello di produrre in quattro mesi una relazione che analizzerà tutti i processi di radicalizzazione in atto anche in Italia.

«Anche in altre realtà europee, come Gran Bretagna, Francia e in Scandinavia, i governi hanno chiesto a sociologi, psicologi, politologi, e anche giornalisti, una serie di analisi e di saperi che serviranno a produrre delle scelte di ordine politico – chiarisce il professor Guolo – La radicalizzazione è un problema che c’è anche in Italia in diversi settori e ambiti sociali, dai quartieri periferici al carcere».

Tags: ,