«Calci nel sedere» al Padova, prefetto bacchetta Tacopina

Il prefetto di Venezia Domenico Cuttaia ha criticato l’intervento del presidente del Venezia Fc, l’italoamericano Jacopo Tacopina, reo di aver promesso «calci nel sedere» al Padova. Cuttaia, stando a quanto riporta il Corriere del Veneto, ha inviato una lettera al diretto interessato e ai sindaci delle due città. Il timore del prefetto è che certe uscite diventino alibi per qualche ultras di «mettere in atto comportamenti che con lo sport nulla hanno a che fare».

Già mercoledì Tacopina era intervenuto contestualizzando le sue parole. Il presidente del Venezia ha spiegato che la frase incriminata – «We’ll kick Padova’s ass» – è «un modo di dire normale in America quando utilizzato in un contesto sportivo». L’intervento però risultava tutt’altro che conciliatorio, quando Tacopina ricordava un video registrato durante la presentazione del Padova e nel quale venivano espresse «frasi offensive per i veneziani».

Non proprio le premesse migliori – visti anche i commenti sui social e le prese di posizione da parte dei vertici dirigenziali dei biancoscudati – in vista del derby di novembre, sfida che non si vedeva da sette anni. La conclusione ora più probabile è anche la più amara, ovvero che la trasferta venga vietata ai tifosi ospiti sia all’andata che e al ritorno.