Zuliani, sindaco-sceriffo: fa le ronde e blocca ladri

È un vero e proprio incubo per i ladri della Bassa. Il sindaco di Concamarise, Cristiano Zuliani, fa le ronde da solo, anche di notte, con l’auto comunale ed in passato ha bloccato e segnalato alle forze dell’ordine gli autori di furti all’isola ecologica del paese. E mercoledì sera ha colpito ancora: come spiega il Corriere del Veneto, è riuscito a bloccare un 29enne marocchino che aveva tentato due volte di rubare qualcosa, prima da un’auto in sosta e poi in una casa. «Stavo uscendo da una casa, dopo un colloquio con una famiglia, quando sento che mi gridano di fermare un uomo perché aveva provato a rubargli qualcosa dall’auto», spiega Zuliani. Il sindaco si è messo subito alla caccia del ladruncolo e ha trovato il marocchino intento ad entrare nel vialetto di una casa.

Mentre stava attendendo l’arrivo della pattuglia prontamente avvertita, il ladro ha inforcato la bici e ha provato a scappare. Dopo averlo bloccato nuovamente il marocchino, visibilmente ubriaco, ha rotto una bottiglia di vodka e ha provato ad usarla come arma per potersi allontanare. «Non ho potuto far altro che richiamare i carabinieri – dice Zuliani – comunicando che la situazione stava diventando difficile. Per fortuna, di lì a poco, sono arrivati». Il giudice ha convalidato l’arresto, mentre il processo si è concluso con il patteggiamento a 8 mesi di carcere e con il 29enne che è tornato in libertà. Dal canto suo il sindaco Zuliani conferma di voler continuare a lavorare a favore della sua comunità, ma manda un messaggio ai suoi concittadini: «quando vedete che sta per essere commesso un reato, non chiamate me, chiamate i carabinieri. So che normalmente sapete che io arrivo, ma è meglio chiamare le forze dell’ordine».

Tags: ,