«Non paghi Tari e Tarsu? Ti pignoriamo stipendio»

Area Riscossioni, l’agenzia di recupero crediti incaricata dal Comune di San Giovanni Lupatoto, in provincia di Verona, ha avviato il pignoramento in banca delle somme di alcuni contribuenti Tari e Tarsu morosi. Secondo quanto si legge su L’Arena, si tratta di contribuenti che hanno già ignorato i tre avvisi ricevuti via raccomandata: il sollecito del Comune, l’accertamento (che prevede una penale del 30 per cento, se non si paga) e l’atto di ingiunzione.

Il recupero coattivo che scatta alla fine può avvenire tramite il fermo auto o il pignoramento di una quota dello stipendio, previa comunicazione a contribuente e datore di lavoro. Ed è proprio quest’ultimo ad essere tenuto a versare alla società di riscossione l’importo dovuto. I morosi di San Giovanni Lupatoto sono un migliaio per la Tarsu (per un importo totale di 700 mila euro) e 131 per la Tares (253 mila euro), su un totale di circa 18 mila contribuenti.