Tribunale Vicenza, più giudici: il foro accelera

Il tribunale di Vicenza accelera: tempi più rapidi soprattutto per le cause civili. «Merito dell’aumento della pianta organica ma anche di un modello organizzativo più efficiente – sottolinea il presidente del palazzo di giustizia Alberto Rizzo, intervistato dal Corriere del Veneto – da ottobre la mole di pendenze calerà ancora di più, avvieremo delle sezioni specializzate sui singoli argomenti». Già prima dell’arrivo di nuovi magistrati,infatti, il riassetto organizzativo aveva consentito di abbassare il numero di casi pendenti dai 18.722 di fine 2013 ai 17.313 di fine 2015.

«Il Consiglio superiore della magistratura è intervenuto e ha mandato un numero di magistrati adeguato – afferma Rizzo – oggi fra civile e penale Vicenza ha 35 giudici su una pianta organica di 36, dei quali tre prenderanno servizio da ottobre. A gennaio 2015 erano appena in venti». Il tribunale ha poi deciso di «dare priorità ai procedimenti pendenti da più anni, mentre prima vigeva la regola opposta. A livello europeo è stato deciso che il tempo fisiologico di termine di una causa di primo grado è al massimo tre anni, perché oltre tre anni non è più giustizia – sottolinea Rizzo – su questo l’Italia ha recepito la direttiva di Strasburgo».

Tags: ,