Stefanel, troppe incertezze: revisori «sospendono giudizio»

I revisori di Ernst&Young hanno sospeso il loro giudizio sui conti della Stefanel. Sul gruppo di Ponte di Piave (Tv), riferisce la Tribuna, vigono «dubbi significativi sulla capacità del gruppo di continuare a operare sulla base del presupposto della continuità aziendale e quindi della capacità di realizzare le attività e onorare le passività nel normale corso della gestione». Tanto che la semestrale risulta impossibile da certificare.

Il piano di ristrutturazione 2016-19 prevedeva l’ingresso di un nuovo socio entro l’autunno; ingresso che ora appare più complesso e, di conseguenza, lontano. I tempi per la continuità aziendale del gruppo però vanno restringendosi e il 2017 rappresenta un’incognita. Il futuro passa forzatamente per la ristrutturazione del debito da 84,8 milioni di euro, ma i risultati negativi al 30 giugno non lasciano ben sperare.