Profughi, Pd: «Comuni accolgano». Lega: «teneteli a casa vostra»

Botta e risposta tra Pd e Lega sul problema migranti. «L’emergenza profughi potrebbe essere superata se tutti i Comuni facessero la propria parte: serve un’accoglienza diffusa, ostacolata da chi preferisce gettare benzina sul fuoco per ragioni politico-elettorali». Affermano i consiglieri regionali Cristina Guarda (Lista Moretti) e Stefano Fracasso (Partito Democratico) sul tema della gestione dei profughi nel vicentino.

«Invito Prefetto, tesserati, Consiglieri regionali e deputati del Partito Democratico – risponde da parte sua Nicola Finco, capogruppo Lega Nord in consiglio regionale – a ospitare nelle proprie abitazioni uno o due migranti a testa, sempre che non ne vogliano accogliere di più. Diano il buon esempio per primi o la smettano di fare la morale a tutti quei sindaci che legittimamente difendono gli interessi dei propri cittadini e si oppongono all’arrivo di profughi o presunti tali».

«Abbiamo incontrato il prefetto di Vicenza Eugenio Soldà – continuano gli esponenti della sinistra – dove le persone accolte sono oltre duemila. Seppure all’interno di un quadro complessivo non semplice, si tratta di una realtà ben coordinata e gestita dal prefetto grazie agli oltre 50 sindaci che ospitano nei loro Comuni i profughi, anche poche unità, in base alle proprie disponibilità. E un elogio va fatto ai tanti volontari, cittadini, parrocchie e Caritas che danno una mano concreta sul territorio per l’accoglienza».

«Imporre la presenza di decine di migranti in ex strutture alberghiere, come pare stia accadendo a Schio e come è già stato fatto nei giorni scorsi a San Pietro in Gu – precisa invece Finco – non si chiama accoglienza diffusa, ma è solo un atto di prevaricazione che non tiene in considerazione la volontà del popolo e dei sui rappresentanti democraticamente eletti. Decisioni come questa creano solo tensioni e problemi di ordine pubblico sul territorio, ingrassando privati e cooperative rosse che sfruttano il business dell’accoglienza».

Tags: ,