Partita a scacchi, a Marostica c’è Yoko Ono

Sarà aperta da un’opera omaggio di Yoko Ono: parte col botto l’edizione di quest’anno della Partita a scacchi di Marostica, dove grazie a alla collaborazione con la Fondazione Bonotto sarà presente “Dream”. Secondo quanto si legge sul Giornale di Vicenza, l’opera-manifesto fa parte del ciclo “Advertising Art”, presentato dall’artista giapponese nell’ambito dell’edizione del 2009 della Biennale di Venezia, quando la seconda moglie di John Lennon fu premiata con il Leone d’oro alla carriera.

«Yoko Ono – spiega il direttore della Fondazione Bonotto Patrizio Peterlini – ha accettato di partecipare a questo progetto perché in passato Marostica, grazie alla presenza di Luigi Bonotto, ha accolto molti degli artisti suoi compagni in Fluxus. Gli scacchi, poi, costituiscono un tòpos per il movimento e in particolare per Yoko Ono».

Tags: