Scuola, contributi famiglie: chiesti fino a 250 euro

Si aggira tra i 20-25 euro per le elementari e medie e tra i 90 e i 250 euro per le superiori il «contributo volontario» che le scuole del Veneto chiedono alle famiglie. Secondo quanto si legge sul Corriere del Veneto, i soldi così raccolti servono alle scuole per pagare il materiale di didattico e le altre necessità primarie (leggi: carta igienica) e, con ciò che rimane, alcune attività e progetti extracurricolari.

E secondo il responsabile regionale per la scuola della Uil, Michele Nudo, sono pochissime le scuole a non chiedere il contributo volontario in Veneto: «non ci sono alternative». «Quest’anno abbiamo vinto per la terza volta consecutiva il premio Gaber – racconta il vice preside dei licei valdagnesi Marco Gargano – ma partecipiamo sempre con buoni risultati alle Olimpiadi di Matematica e di Chimica. Noi chiediamo 90 euro l’anno ma va detto che possiamo contare sull’Associazione dei genitori dei licei di Valdagno che sostiene numerose attività anche con sponsorizzazioni». Il liceo, che secondo la classifica di Eduscopio della Fondazione Agnelli, è il primo del Veneto, senza i contributi delle famiglie faticherebbe a proporre i 54 progetti extracurricolari attivi.