Venezia, la protesta: in mille contro turismo mal gestito

Circa mille veneziani “armati” di carrelli della spesa, trolley, passeggini hanno sfilato questa mattina da Terà San Leonardo al mercato di Rialto al grido di «ocio ae gambe che go el careo» (Occhio alle gambe che ho il carretto). Promossa da Generazione ’90, un gruppo di ragazzi dai 20 ai 30 anni nato per tutelare il diritto di vivere Venezia, la manifestazione ha ottenuto, secondo gli ideatori, un successo «sopra ogni previsione».

Non è dato sapere quante caviglie di “foresti” siano state sfiorate e magari “incise” dalla passeggiata dei veneziani ma sembra che nessuno si sia lamentato. «La mancata gestione del turismo – dicono i giovani di Generazione ’90 – ha permesso che lo stesso invece di una risorsa sia diventato un fastidio per i residenti cacciati dalla città perchè d’intralcio alla mercificazione di Venezia». Tra i partecipanti non solo giovani; pronte a pilotare le loro carrozzine e passeggini anche decine di mamme e anziani.