Vacanze in love, ecco i 5 amori estivi

Settembre è arrivato. Prima che l’abbronzatura ci abbandoni completamente e il nostro umore ritorni grigio Londra, vi propongo un ritorno d’estate con i 5 flirt tipici che infiammano la stagione più calda

E’ arrivato settembre, si rientra al lavoro e a scuola e si lasciano nella gallery del telefono tutte le foto delle vacanze. L’abbronzatura lentamente ci abbandona e ritorniamo del nostro solito umore e colorito grigio Londra. Ma a rimanere nella mente non sono tanto i tramonti a Formentera e le serate in riva al mare a Bali, a restare tra i ricordi più vividi sono gli amori estivi, quelli che nascono in vacanza. Dall’amore di una notte a quello che ti porti pure a casa, come la doggy bag dell’estate, provate a vedere se anche voi li avete incontrati tutti e 5:

1. “COME SI CHIAMAVA?” complici i bicchieri di troppo, in vacanza a tutti è capitato almeno una volta nella vita di svegliarsi accanto a qualcuno che ad un tasso alcolemico pari a zero non avremmo neppure degnato di uno sguardo. Al rientro in ufficio rimane solo un dubbio infinito “Come diavolo si chiamava quello??” , poco importa, si infilerà nel dimenticatoio e non ne uscirà mai più.

2. LA COZZA è il classico tipo che dopo un bacio pensa già alle nozze e ai figli. Se credevate di essere in vacanza con le amiche, improvvisamente nel vostro gruppo si insinua una new entry maschile, che vuole a tutti i costi starvi appiccicate. Addio libertà di conoscere qualsiasi altro esemplare umano degno di nota. Della cozza ci si ricorda solo una cosa, il momento in cui finalmente lui e il suo volo partono e spariscono tra le nuvole per sempre.

3. L’ANIMATORE DEL VILLAGGIO è il dongiovanni della situazione, il clichè più classico della vacanza, quello a cui tutte cedono. Di solito è un “mancato tronista convinto” , che sa di essere attraente e di essere il leader del villaggio. Con lui siete riuscite ad aver la meglio una sola notte, dopodichè non c’è stato verso che avesse 5 minuti per voi. Con l’animatore o il maestro di surf si vive una favolosa notte di passione ed è la storia da raccontare alle amiche al ritorno, dopo aver scaricato tutte le sue foto da Facebook per mostrare il vostro trofeo.

4. VORREI MA NON POSSO per colpa sua o per colpa vostra, per ragioni inspiegabili ci sono storie che non iniziano mai, che non arrivano al dunque. Si condividono chiacchierate in spiaggia, passaggi in motorino per tornare a casa all’alba e sguardi languidi. Ma alla fine? Alla fine non accade nulla, neppure un bacio, ma sono emozioni che si possono ripercorrere una volta rientrati a casa, sospirando prima di spegnere il pc alle 18:29 di un noiosissimo venerdì di lavoro.

5. PER SEMPRE è la situazione più rara, quella di poter tornare a casa con un vero nuovo amore, che poi magari svanirà in poche settimane, proprio come il segno dell’abbronzatura e del costume. Dalle vacanze a volte si torna proprio con una nuova relazione, che deve superare tante prove prima di consolidarsi, spesso per colpa della distanza, ma in primis lo stato mentale. In villeggiatura siamo tutti “più belli” e rilassati, l’amore è amore, quando sei bianco come uno straccio, hai i nervi a fior di pelle, sei immerso nei tuoi mille impegni di lavoro, devi far la spesa, la ceretta, portare fuori il cane e pure rispondere coi cuoricini ai messaggi del tipo che hai conosciuto in vacanza.