Banche popolari, Veneto Sviluppo: «aiuti su mutui prima casa»

Veneto Sviluppo, holding partecipata dalla Regione Veneto, sta valutando come predisporre un aiuto per chi, con un mutuo sulla prima casa, si è trovato invischiato nel crack azionario delle ex popolari. Il presidente Massimo Trussardi (nella foto, dall’archivio) ha spiegato al Giornale di Vicenza che al momento la priorità è il sostegno alle imprese, mentre l’aiuto per le famiglie con mutui sulla prima casa « avrà bisogno di tempo per maturare».

L’idea è quella di acquistare i mutui “incagliati”, accesi da giovani coppie o anziani acquistando per la prima volta azioni di BpVi o Veneto Banca. A patto che l’interessato possa fare fronte al mutuo , una volta rivisto il valore dell’immobile e dilazionate le rate. «Abbiamo già contatti avviati con Banca Popolare di Vicenza per verificare un “portafoglio”, e li stiamo avviando con Veneto Banca», assicura Trussardi.

Sarà però necessario che i due istituti non avanzino richieste troppo esose, accettando di rientrare solo di una parte del prestito. Quelle di Veneto Sviluppo «sono comunque risorse insufficienti rispetto al danno globale – sottolinea Tussardi – ma aiuti validi in una situazione pesantissima».