Padova, Forza Italia-Bitonci: scontro frontale

Forza Italia e il sindaco di Padova Massimo Bitonci sono ai ferri corti da tempo. Adesso, riferisce il Mattino, è arrivato l’ultimatum al primo cittadino: rimpasto di giunta o gli azzurri andranno a rimpolpare le fila dell’opposizione. Se così fosse, senza più dunque il sostengo dei consiglieri Manuel Brianzale e Carlo Pasqualetto, Bitonci avrebbe dalla sua solo 2 consiglieri in più (17 vs 15) e vedrebbe il suo raggio d’azione limitarsi in maniera decisa.

Al di là delle acredini personali – tra Bitonci e Marco Marin, coordinatore regionale; tra il sindaco e Stefano Grigoletto – Forza Italia pone sul tavolo il rispetto del programma elettorale in merito a due punti specifici: lo stadio al Plebiscito e il nuovo ospedale. Due punti su cui però Bitonci non ci sente. Tanto più che dalla sua parte ha già due assessori forzisti, Matteo Cavatton ed Eleonora Mosco, e due consiglieri, Nicola Lodi ed Enrico Turrin.

Nella trattativa, il partito ora coordinato da Simone Furlan avrebbe chiesto anche il ritiro delle deleghe dei due assessori transfughi.Per tutta risposta Bitonci continua a rifiutare gli inviti per un incontro con lo stesso Furlan. La spaccatura pare dunque irrimediabile, ma dietro le quinte l’opera di mediazione è stata affidata ad Andrea Ostellari, segretario provinciale della Lega, e Toni Da Re, segretario della Liga Veneto. Per Forza Italia, stretta nella morsa bitonciana, si vocifera invece che si stia muovendo addirittura Niccolò Ghedini.

Tags: ,