«20 anni fa non avrei potuto parlare della mia omosessualità»

Si celebra oggi a Ca’ Sugana la prima unione civile. Eugenio Manzato, storico dell’arte e direttore dei Musei Civici di Treviso dal 1980 al 2001, intervistato dalla Tribuna, ha annunciato che a breve anche lui si sposerà. Manzato, 70 anni, a marzo si era scagliato pubblicamente contro un editoriale della Vita del Popolo in cui il sindaco Giovanni Manildo veniva accusato duramente per le sue aperture in merito alle coppie di fatto.

Un intervento impensabile qualche anno fa, quando ricopriva l’incarico di direttore dei Musei Civici. «Probabilmente no, non avrei potuto farlo – ammette Manzato –. Oggi sono un signore senza padroni e posso permettermi di affrontare apertamente tutti i temi. Allora sarebbe stato decisamente più complicato».

Insomma, ne è passato di tempo e Manzato può esrpimere la sua «soddisfazione» per l’approvazione delle unioni civili. «Spero però possa arrivare presto il momento in cui non ci si stupirà più di queste cose e, anzi, saranno considerate normali. Il riconoscimento legale è un passo molto importante che va certamente in questa direzione. Tanto che a giorni lo farò anch’io».