Verona, Salvini: «candidato dopo-Tosi entro un mese»

A Verona fervono i preparativi in vista della campagna elettorale e delle prime elezioni amministrative del dopo-Tosi (legge sul terzo mandato dei sindaci permettendo). Secondo quanto riporta l’Arena di oggi, il segretario della Lega Nord Matteo Salvini «ha chiesto di individuare il nome del candidato entro fine ottobre». A dirlo è il segretario provinciale Paolo Paternoster.

«Abbiamo commissionato un sondaggio a un’importante società – rivela Paternoste – e i risultati li sapremo entro i primi dieci giorni di ottobre». Successivamente, la Lega dovrà guardarsi intorno e confrontarsi con gli alleati. «Con i quali c’è una fattiva collaborazione nella battaglia per il no al referendum sulla riforma Boschi-Renzi», ricorda il segretario provinciale, «collaborazione che è garanzia di compattezza, anche futura, della coalizione».

L’interesse del Carroccio scaligero è rivolto al neonato Partito della famiglia, in pratica i cattolici della lista Tosi: «anch’essi sono per il no al referendum e dichiaratamente contrari al Pd di Renzi», osserva Paternoster, «è inevitabile, quindi, che ormai non si riconoscano più nemmeno in Tosi, che al referendum voterà sì».