Benetton entra in Save: Atlantia al 21%

La famiglia Benetton mette le mani sul 21,3% di Save, il gruppo che gestisce l’aeroporto Marco Polo di Venezia. L’acquisto passa attraverso Atlantia Spa, scrive la Nuova Venezia, la holding che possiede anche Autostrade per l’Italia e Aeroporti di Roma. Con un esborso di circa 174 milioni di euro ha acquisito le quote dalla San Lazzaro Investments Spain, facente capo al fondo Amber del magnate franco-armeno Joseph Oughourlian. Atlantia pagherà 14,75€ ad azione: uno sconto notevole rispetto al prezzo 16,75€ cui sono listati i titoli in questo momento. Ad ogni modo, il fondo realizza una corposa plusvalenza, avendo acquisito il 14% delle quote dal Comune di Venezia a soli 6,4€ nel 2012.

Con oltre il 60%, la maggioranza delle quote rimane saldamente nella mani della Finint di Enrico Marchi. La società controlla anche l’aeroporto di Treviso e detiene quote nella Catullo Spa (40,3%) e dell’aeroporto di Charleroi (27,7%). Atlantia forse punta alla creazione di un grande gruppo aeroportuale italiano, magari attraverso la scalata alla Save. «L’operazione è in pieno supporto alla gestione Marchi e nessun tipo di sinergia è prevista con Adr», dicono però alcune «autorevoli» fonti anonime citate dalla Nuova. Sarà. Intanto Finint è alle prese col difficile divorzio di Andrea De Vido, che vedrebbe di buon occhio la cessione di quote, in modo da fare fronte ai debiti.

Tags: ,