«Ex Tricom, Lorenzin assicuri stato salute cittadini»

Il senatore Enrico Cappelletti del M5S ha presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro della salute Lorenzin: «abbiamo chiesto di intervenire al fine di assicurare il monitoraggio dello stato di salute dei cittadini residenti nell’area circostante la ex Tricom, l’industria galvanica di Stroppari a Tezze sul Brenta, che dal 1973 al 2003 ha causato il più grande e grave inquinamento da cromo esavalente delle falde acquifere di tutta Europa, dal bassanese fino all’alto padovano, coinvolgendo entrambe le province di Vicenza e Padova».

«E’ risaputo che il cromo esavalente è un potente cancerogeno e fra i lavoratori della ex Tricom si sono già verificati alcuni decessi per neoplasia polmonare che hanno portato alla condanna dei dirigenti dell’ex stabilimento galvanico per omicidio colposo plurimo.  E’, dunque, inconcepibile – conclude il senatore M5S – che non si sia ancora provveduto a tenere sotto costante osservazione le condizioni fisiche di chi ha lavorato a stretto contatto con questa sostanza e della popolazione che ha utilizzato l’acqua contaminata in diverse modalità, tutti i giorni e per molti anni».

In foto: margherite mutate che crescono nella zona dell’ex Tricom

tricom-vicenza

Tags: ,