Casa popolare? No grazie, non mi piace

A Vicenza una famiglia su tre rinuncia alla casa popolare. E le motivazioni sono risibili secondo l’assessore al Sociale Isabella Sala, che sul Giornale di Vicenza sbotta: «Ci vuole un po’ di rispetto e responsabilità, soprattutto per chi ha davvero bisogno di un alloggio e sarà costretto ad aspettare. Chi accede alla graduatoria e poi rinuncia alla casa perché non gli piace evidentemente sta anche bene dove sta. L’alloggio popolare non è come quello che si affitta sul libero mercato».

150 i nuclei famigliari contattati dal Comune, 45 quelli che hanno fatto un passo indietro. 7 di queste famiglie non sono state reperibili, mentre ben 27 hanno rifiutato l’allocazione per motivi non giustificabili. «Non un problema di poco conto perché la rinuncia provoca appesantimenti della procedura che rallentano il processo di assegnazione», sottolinea Sala.

Tags: ,