Finint, Marchi e De Vido: separazione complicata

Cda travagliato ieri per Banca Finint, l’istituo di credito di Enrico Marchi e Andrea De Vido, due pesi massimi della finanza del Nordest, ormai ai saluti. Alcune voci, riportate dal Corriere del Veneto, parlano di un clima tesissimo fra i due, che da tempo non si trovavano faccia a faccia. De Vido ha accumulato debiti per 70 milioni di euro, di cui la metà circa con Veneto Banca, che ha chiesto urgentemente il rientro.

Pertanto De Vido vuole farsi liquidare. E in fretta e, perché no, vendendo quote di Save, la società che controlla l’aeroporto Marco Polo di Venezia e a cui Marchi sembra tenere in particolar modo. Di mezzo si è messa pure la mossa dei Benetton, che hanno acquistato il 21,3% di Save. Nonostante le dichiarazioni di non belligeranza, Marchi preferirebbe mettere sul mercato quote di Finint. «Ci stiamo parlando per trovare una soluzione insieme per il bene del gruppo», questa l’unica dichiarazione rilasciata da Marchi.

Tags: