San Donà (Ve), ristoratore vince contro Equitalia

Nicola Boschin da San Donà di Piave (Ve) ha lottato e vinto contro Equitalia. L’ente di riscossione tributi, racconta la Nuova Venezia, aveva fermato l’auto di Boschin, titolare di una trattoria a San Donà, per il «mancato pagamento di avviso di addebito per i contributi previdenziali asseritamente omessi». In tutto, Equitalia contestava il mancato versamento di 7 mila euro e pertanto disponeva il blocco del veicolo. Boschi, assistito dall’avvocato Angelo Lorenzon, è riuscito a dimostrare come la sua auto fosse un bene indispensabile per il suo lavoro. Il blocco dell’auto andava inteso come un ulteriore danno economico e quindi revocato.

Così l’avvocato Lorenzon: «Nel corso della causa abbiamo dimostrato, mediante l’assunzione di prove testimoniali, che il veicolo era strumentale all’attività d’impresa del signor Boschin e, pertanto, il Tribunale di Venezia, sezione lavoro, ha dichiarato insussistente la pretesa di Equitalia di procedere all’esecuzione del fermo sul veicolo del titolare dell’attività, annullando il fermo medesimo e condannando quest’ultimo a pagare anche tutte le spese di lite». Secondo l’avvocato, la sentenza «farà sicuramente discutere anche perché molti imprenditori ritengono che Equitalia sia troppo severa e diretta nelle sue decisioni».

Tags: ,