«Giotto e pittura Trecento: lavoriamo a riconoscimento Unesco»

Secondo quanto si legge sul Mattino, il sottosegretario del ministero per i Beni Culturali Ilaria Borletti Buitoni ha confermato ieri da Palazzo della Ragione che il capoluogo euganeo potrebbe ambire al riconoscimento di patrimonio dell’umanità Unesco. «Come ministero stiamo lavorando con le istituzioni padovane perché questa candidatura possa essere accolta – ha dichiarato il sottosegretario – la Cappella degli Scrovegni è stata inserita in un contesto più ampio, quello di Padova e della cultura trecentesca. Padova si merita questo riconoscimento, quindi non posso fare altro che sperarlo e augurarlo».

Nel progetto sarebbero inclusi la Basilica del Santo, il Palazzo della Ragione, i musei Eremitani, la cappella della Reggia Carrarese, l’oratorio di San Giorgio, la chiesa degli Eremitani, il Battistero del Duomo e l’oratorio di San Michele. L’annuncio è arrivato a margine della presentazione di un accordo tra Unesco e Ansa, lanciato in occasione della settima edizione del World Tourism Expo.

«Mettiamo a disposizione una grande piattaforma multimediale e multilingue inserita in un portale che ad oggi conta più di 11 milioni di utenti unici al mese – ha spiegato il direttore dell’Ansa Luigi Contu – grazie alla rete di collaboratori presenti sul territorio nazionale raccontiamo non solo la bellezza nota dei luoghi storici e artistici, ma anche la bellezza nascosta».