Sanità, Zaia: «le Uls saranno nove come previsto»

La maggioranza che governa il Veneto non ha intenzione di ripensare alla ridistribuzione delle Uls. Nove sono previste e nove saranno. La conferma è arrivata ieri a Piazzola sul Brenta (Padova) dal presidente Luca Zaia. «Su nove siamo disposti a ragionare su altri numeri no. E’ legittimo che altri avanzino diverse proposte. E’ il sale della democrazia – spiega Zaia – ma è chi vince le elezioni che decide e noi le abbiamo largamente vinte. Ci sono stati tre mesi di confronto in consiglio. Spero che questa settimana si chiuda». Zaia ammonisce inoltre che «se non passa questa riforma il 31 dicembre si va alla nomina di 31 direttori generali».