Ruzzante (Pd): «istituiamo Banca della Terra Veneta»

Il consigliere regionale Piero Ruzzante (Pd) chiede alla Giunta di dare applicazione alla legge regionale 26/2014 che prevede l’istituzione della Banca della Terra Veneta. L’esponente dem ne ha parlato oggi a margine dei lavori della seconda Commissione consiliare permanente.

Le finalità della legge sono quelle di valorizzare il patrimonio agricolo della Regione e le altre superfici agricole del territorio veneto, con particolare riferimento alla valorizzazione delle terre agricole incolte o abbandonate, al fine di contenere il degrado ambientale, salvaguardare il suolo e gli equilibri idrogeologici, limitare gli incendi boschivi, favorire favorire l’insediamento di giovani imprenditori agricoli. «Una legge – dichiara Ruzzante – che il mio gruppo politico ha approvato, perché si propone di perseguire obiettivi intelligenti. Ma è anche una legge che va applicata».

La legge – ha proseguito – prevede che la Giunta, entro 180 giorni dalla sua entrata in vigore, disciplini il funzionamento della Banca della Terra Veneta; inoltre, per i soli terreni di proprietà pubblica, appartenenti al demanio regionale, concessi in gestione a Veneto Agricoltura, prevede che la stessa formuli alla Giunta regionale, entro novanta giorni dall’entrata in vigore della legge, l’elenco dei terreni che possono essere assegnati.