BpVi, via 700 bancari nel 2017

Una procedura per combattere gli esuberi, scrive il Mattino, quella prevista da BpVi nelle prossime settimane con la firma di un accordo coi sindacati per far uscire «almeno 700 bancari entro il 2017». La Popolare di Vicenza ha inviato una convocazione alle segreterie nazionali per ricevere il via libera il prima possibile. Un probabile incontro ai tavoli potrebbe essere già il 5 dicembre ma non è ancora stato fissato nulla. «La situazione – si legge in una nota – risulta strutturalmente non sostenibile con evidente rischio di compromettere irrimediabilmente gli equilibri finanziari e patrimoniali del gruppo. Il sostegno ai ricavi deve essere supportato con la diminuzione del costo del lavoro con immediatezza».

Un taglio che prevede, almeno per i primi giorni di gennaio, l’esodo pensionistico di 700 dipendenti aumentati rispetto al piano, mai attuato, presentato dall’ad Francesco Iorio il 30 settembre 2015 che ne contava 575. Ma gli esuberi, secondo voci di corridoio, potrebbero persino triplicarsi. Nel frattempo cresce l’attesa sulla Finanziaria e sui 100 milioni che il governo metterà a disposizione dal 2017 per agevolare il settore.

Tags: ,