Commissione a Roma su BpVi e Vb, Favero raccoglie firme

La giunta di Montebelluna guidata dal sindaco Marzio Favero coordinerà la raccolta firme promossa dal coordinamento associazioni banche popolari veneto “Don Enrico Torta” per chiedere una commissione parlamentare d’inchiesta sul caso di Banca Popolare di VicenzaVeneto Banca. Favero ha già messo a disposizione i moduli dove firmare la petizione in municipio durante gli orari di apertura al pubblico e ha invitato tutti i suoi colleghi della provincia di Treviso a mobilitarsi e fare altrettanto.

«L’esigenza di attivare una commissione parlamentare di inchiesta che affianchi i lavori della magistratura ordinaria – spiega alla Tribuna il sindaco di Montebelluna – serve per ottenere quella chiarezza richiesta dagli azionisti, dai correntisti, dai dipendenti che oggi vedono a rischio il loro posto di lavoro, dalle molte imprese che avevano e hanno bisogno di una banca di territorio come interlocutore e, infine, dai cittadini tutti per le implicazioni che quanto accaduto avrà nell’economia territoriale. L’obiettivo minimo è quello di raccogliere le 50.000 firme necessarie per far approdare in Parlamento la voce del territorio».