La Crusca: «muore il congiuntivo? Nessun problema»

«Allora ragioniere che fa? Batti
«Ma…ma mi dà del tu?
«No, no! Dicevo batti lei?
«Ah, congiuntivo

La famosa battuta fra il ragionier Fantozzi e il geometra Filini in futuro potrebbe cadere nel dimenticatoio. Il linguista e filosofo presidente onorario dell’Accademia della Crusca, Francesco Sabatini, scrive il Corriere della Sera di oggi, nel suo libro “Lezione di italiano. Grammatica, storia buon uso” scioglie ogni dubbio legato all’utilizzo del congiuntivo.

Il presidente Sabatini risponde agli italiani puntigliosi nell’uso del tempo verbale avvisandoli di non preoccuparsi del suo utilizzo sempre meno presente nella lingua italiana. «È la tendenza del parlato – dichiara sulle parole riportate da Marta Proietti sul Giornale di oggi – non facciamone un dramma. In inglese, in spagnolo e in francese il congiuntivo non c’è più. Diciamo che l’alternanza segna una differenza di stile non di correttezza. La storia della lingua aiuta a capire perché certe abitudini, che a orecchio ci appaiono errate, errate non sono. Dunque, rilassiamoci, almeno nelle situazioni informali».