Berlato: «”mangiatori d’erba” mi minacciano di morte»

«Oltre agli insulti sul web, mi hanno minacciato di morte. Per posta ho ricevuto a casa una lettera con l’immagine della mia epigrafe. Ovviamente tutto è stato documentato e segnalato in Procura. Ma sia chiaro: non mi fanno paura». Così sul Giornale di Vicenza, Sergio Berlato, consigliere regionale FdI e strenuo difensore dei cacciatori veneti, commenta le reazioni alla sua proposta di legge sulla caccia recentemente approvata in Regione.

«Chi mangia solo contorni ed erba ha il mio rispetto, anche se le mie abitudini alimentari sono diverse – continua ironico il consigliere -. Non tutti, ma spesso queste persone mancano di rispetto condannando le mie abitudini. Riuniti in gruppo, poi, usano violenza per far cambiare idea. Questo non è rispetto. I cacciatori pagano 174 euro di tassa governativa, altri 113 di regionale e poi dai 100 ai 300 euro di iscrizione agli ambiti per poter cacciare. Hanno il diritto di farlo senza essere disturbati».

Tags: