Profughi, da Pedemonte a Vicenza per protestare

Questa mattina 26 profughi ospitati nell’edificio di Casotto, a Pedemonte, sono scesi a Vicenza in autobus per protestare in prefettura: «nella casa dove siamo ospitati non c’è acqua calda, siamo costretti a dormire su delle brande, quando chiediamo di andare all’ospedale non ci accompagnano».

La struttura ospita circa 40 richiedenti asilo e si tratta di un ex casa vacanze di religiosi. La protesta dei profughi va avanti da giorni, tanto che sei di loro sono stati espulsi dal programma di protezione . Il legale responsabile della struttura replica alla critiche dei migranti: «il riscaldamento in casa è acceso 14 ore al giorno, l’acqua calda è presente per alcune ore quotidianamente per motivi di impianto. La struttura è a norma e abitabile, siamo a disposizione per qualsiasi verifica»

 

Tags: ,