Veneto, consiglieri regionali prendono più di Zaia

Sorpresa: lo stipendio di molti consiglieri regionali del Veneto supera anche quello del governatore Luca Zaia che percepisce una paga di 8 mila euro in media al mese. Come riporta Cristina Giacomuzzo sul Giornale di Vicenza a pagina 6, lo stipendio di un consigliere è così tripartito: paga base mensile lorda, uguale per tutti (6.600 euro); indennità variabile a seconda dell’incarico (per i presidenti di Giunta e Consiglio 2700 euro lordi al mese, 2400 per  vicepresidenti, presidenti delle Commissioni e dei gruppi); rimborso mensile di 4500 euro. Ci sono poi e trattenute per il vitalizio (1300 euro), per gli spostamenti in auto blu (45 euro a chiamata), per le assenze ingiustificate dalle sedute (60 euro), per le assenze alle votazioni (40 euro se sotto il 20% delle presenze).

Nel 2016 hanno guadagnato più di Zaia 35 dei 50 consiglieri. Fra i nomi più noti che prendono più del presidente Alessandra Moretti (Pd, 8400 euro), Jacopo Berti (M5S, 8300), Massimiliano Barison (Fi, 8400), Sergio Berlato (8400), Massimo Giorgetti (Fi, 8300), Nicola Finco (Lega, 8300), Stefano Casali (Lista Tosi, 8400), Antonio Guadagnini (Siamo Veneto, 8400), Marino Zorzato (Ap, 8300) e ancora molti altri.