BpVi e Vb: «occhio di riguardo per soci scavalcati»

Un «occhio di riguardo» per i soci scavalcati nelle vendite delle azioni. Così, come riporta Nicola Brillo sul Mattino a pagina 14, Fabrizio Viola (ad di Popolare di Vicenza) e Cristiano Carrus (dg di Veneto Banca), hanno rassicurato ieri i rappresentanti delle associazioni dei risparmiatori delle due banche nel corso di un incontro alla parrocchia di don Enrico Torta a Dese. I due manager hanno confermato che le due ex banche popolari venete stanno studiando soluzioni migliorative, con una percentuale superiore del 15% di rimborso per alcune categorie di soci.

A don Torta che insisteva per un rimborso del 30-35% del valore nel tempo («in questo modo molte persone si sarebbero accontentate»), Viola e Carrus hanno risposto che il 15% «è l’unica possibilità per le disponibilità che ci sono – hanno dichiarato – Di più non è possibile per poi garantire una ripresa». Intanto sono stati resi noti i dati Consob sui soci scavalcati che sono 498 per BpVi e 150 per Veneto Banca.

(ph: venetoeconomia.it)